L’ottico spiega

<< Torna indietro

COSA (è una lente a contatto)

Una lente a contatto è un dispositivo medico/ottico creato per alternarsi all’utilizzo dell’occhiale da vista.

Creata per la correzione di ogni difetto visivo (miopia, astigmatismo, ipermetropia o presbiopia). È pratica, comoda e ad alto valore estetico in quanto si tratta di un piccolo disco da applicare direttamente sull’occhio.

QUALE (è la lente a contatto adatta a me)

Prima di scegliere, nello specifico, quale lente a contatto utilizzare per la propria quotidianità è necessario, consultare il proprio medico o il proprio ottico optometrista di fiducia.

In questo modo lo specialista può valutare in base alle esigenze e alle condizioni del paziente se e quale tipologia di lente a contatto debba essere applicata per evitare l’insorgenza di rischi o eventuali intolleranze.

È bene fare delle distinzioni, in quanto esistono diversi tipi di lenti a contatto, esse si differenziano per durata, composizione, ed utilizzo specifico.

  • DURATA: Giornaliera, bisettimanale, mensile, semestrale e annuale
  • COMPOSIZIONE: Morbida, semirigida o rigida gas permeabile (RGP)
  • UTILIZZO: Correttivo o cosmetico (colorate o con disegni divertenti)

COME (si indossa una lente a contatto)

  1. Per prima cosa lavate bene le mani.
  2. Prendete la lente e mettetela sulla punta del dito indice in modo che il bordo sia rivolto verso l’alto per verificarne l’orientamento.
  3. Se il bordo è perfettamente verticale (come se fosse una tazza) la lente è orientata correttamente, viceversa se il bordo risulta evidentemente rivolto verso l’esterno (come una scodella bordata) non lo è, quindi fate una leggera pressione sulla superficie in modo da girarla.
  4. Con una o due dita della mano libera aprite bene le palpebre e rivolgete lo sguardo verso l’alto.
  5. Posizionate la lente nella parte inferiore dell’occhio fino a che non la sentite aderire perfettamente.
  6. Rilasciate delicatamente le palpebre e “centrate” la lente muovendo lo sguardo in ogni direzione (o aiutatevi con un dito tenendo la palpebra chiusa).
  7. Ripetete dal punto 2 anche per l’altro occhio ed il gioco è fatto. Ora siete portatori di lenti a contatto!

COSA (devo fare per garantire un corretto funzionamento della lente a contatto)

Per utilizzare le lenti a contatto in sicurezza è necessario seguire attentamente le istruzioni d’uso per una corretta Applicazione, Rimozione, Pulizia e Manutenzione.

  • APPLICAZIONE: Vedi punto “COME”
  • RIMOZIONE: Come per l’applicazione, prima di entrare in contatto con l’occhio, lavate bene le mani (non ci stancheremo mai di ripetervelo). Poi pizzicate leggermente la lente (dai bordi esterni) in modo da farla staccare dell’occhio senza esagerare con la pressione per evitare di danneggiare la lente, o peggio ancora la cornea.
  • PULIZIA e MANUTENZIONE: la pulizia avviene diversamente se si utilizzano lenti a contatto morbide o rigide/semirigide. Partiamo con le morbide: le GIORNALIERE non necessitano di pulizia, ma in caso di fastidio durante l’utilizzo quotidiano (bruciore, secchezza, prurito, ecc.) è consigliabile l’utilizzo di gocce umettanti, ovvero prodotti dedicati sia se si indossano oppure no, le lenti a contatto, siano esse giornaliere BISETTIMANALI, MENSILI e meno usate SEMESTRALI. Per quanto riguarda queste categorie, la pulizia avviene in maniera automatica durante la conservazione delle lenti nell’apposita soluzione unica (se necessario, è possibile anche risciacquare la lente con la soluzione e rimetterla direttamente sull’occhio). Le rigide e semirigide (solitamente ANNUALI) hanno invece bisogno di una pulizia accurata con una soluzione detergente per poi essere riposte in un contenitore con soluzione conservante. Per ottenere una detersione maggiore è possibile utilizzare una soluzione a base di perossido [ATTENZIONE! Il perossido di idrogeno può irritare gli occhi, la pelle e le membrane mucose. L'esposizione degli occhi a concentrazioni del 5% o maggiori può provocare gravi lesioni permanenti dell'apparato visivo.] e risciacquare SEMPRE E CON LA MASSIMA CURA con soluzione salinaprima di riporre nel contenitore.

    Infine, periodicamente, per eliminare con maggiore precisione eventuali residui proteici su lenti a contatto morbide, rigide o semirigide, è consigliabile eseguire un trattamento enzimatico posizionando nel contenitore la lente a contatto, una compressa enzimatica (adeguata al tipo di lente che si sta utilizzando) e immergere tutto in soluzione salina lasciando agire per il tempo indicato. Risciacquare sempre con soluzione salina prima dell’utilizzo.

COSA (devo evitare se sono un utilizzatore di lenti a contatto)

Differenziamo con MAI quello che non va assolutamente fatto e con NON quello che è preferibile evitare ma che non comporta grossi rischi.

  • MAI indossare lenti a contatto, o utilizzare prodotti per la pulizia oltre la loro data di scadenza. Dopo tale data (scritta sulla confezione) è necessario acquistare una nuova confezione. Per quanto riguarda i liquidi comunque scadono dopo un mese dall’apertura della confezione.
  • MAI utilizzare le proprie lenti oltre la durata prevista (Es.: se sono lenti mensili non usatele dopo 30gg dall’apertura della confezione, anche se le avete messe una volta sola!)
  • MAI pulire le lenti con acqua, saliva o altri prodotti non idonei
  • MAI utilizzare lenti a contatto di amici o parenti, anche se hanno la stessa gradazione. La condivisione può causare il contagio di serie infezioni oculari.

●○●○

  • NON addormentarsi con le lenti a contatto indossate, al risveglio avrete bruciore e secchezza.
  • NON prendere il sole con le lenti a contatto, quantomeno non senza occhiale da sole protettivo dai raggi UV.
  • NON fate entrare in contatto acqua e saponi con le lenti, in caso di doccia tenere sempre gli occhi chiusi, in caso di bagno al mare o in piscina, indossate degli occhialini da nuoto (che potete avere anche graduati per evitare l’uso delle lenti a contatto!).
  • NON abusate delle vostre lenti, utilizzatele per non più di 8-12 ore consecutive (a seconda della traspirabilità) e alternatele con l’occhiale al fine di evitare noiosi fastidi e perdita di comfort.

Ricordiamo, in conclusione, che non bisogna essere mai superficiali quando trattiamo i nostri occhi. Verificate sempre lo stato sia dei vostri occhi (che non siano irritati, o stanchi) sia delle lenti a contatto (che siano integre, pulite e non scadute). Seguire sempre le buone norme d’igiene e OGNI volta lo riteniate necessario consultate il medico specialista.

DOVE (devo comprare le lenti a contatto)

Dal vostro ottico di fiducia o su www.occhialieaccessori.it, che vi ricorderà anche quando le vostre lenti a contatto stanno per terminare! (iscriviti alla Newsletter) 

 

LENTI POLARIZZATE (che cosa sono?)

Le lenti polarizzate sono lenti che proteggono, ci danno la giusta percezione dei colori, eliminano l’effetto annebbiato in caso di riflessi di luce, offrono un maggior contrasto e quindi migliore definizione di ciò che vediamo e bloccano i riverberi e gli abbagliamenti.

 

<< Torna indietro